CALENDARIO SCADENZE ISI 2020  
Apertura della procedura informatica per la compilazione della domanda 1 giugno 2021
Chiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda 15 luglio 2021 (entro le ore 18.00)
Download codici identificativi Dal 20 luglio 2021
Regole tecniche per l'inoltro della domanda online e date dell'apertura dello sportello informatico Entro la chiusura della procedura informatica sarà fornita indicazione della data di pubblicazione delle regole tecniche
Pubblicazione elenchi cronologici provvisori Entro 14 giorni dall'apertura dello sportello informatico
Upload della documentazione (efficace nei confronti degli ammessi agli elenchi pena la decadenza della domanda) Periodo di apertura della procedura comunicato con la pubblicazione degli elenchi cronologici
Pubblicazione degli elenchi cronologici definitivi Alla data comunicata contestualmente alla pubblicazione degli elenchi cronologici provvisori.

Con il bando ISI 2020 l’Inail rinnova il proprio impegno a sostegno del miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, mettendo a disposizione delle imprese che scelgono di investire in prevenzione 211.226.450 euro di contributi a fondo perduto.

Fondi a disposizione

I fondi del bando ISI 2020 sono ripartiti in budget regionali/provinciali e suddivisi in quattro assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari e alla tipologia dei progetti che saranno realizzati:

  • Asse 1 (Isi Generalista): 96.226.450 euro, suddivisi in 94.226.450 euro per i progetti di investimento e due milioni per i progetti di adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  • Asse 2 (Isi Tematica): 45 milioni di euro per progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi;
  • Asse 3 (Isi Amianto): 60 milioni di euro per progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
  • Asse 4 (Isi Micro e Piccole Imprese): 10 milioni di euro per progetti per micro e piccole imprese operanti nei settori della pesca e della fabbricazione mobili (Ateco 2007 A03.1, C31)

Destinatari

Destinatarie dei finanziamenti sono le aziende, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura, a esclusione delle micro e piccole imprese dell’agricoltura primaria, alle quali è riservato il bando Isi Agricoltura 2019-2020, pubblicato lo scorso 6 luglio. È stata confermata, inoltre, la possibilità per gli enti del terzo settore di accedere ai fondi del secondo asse, dedicato ai progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi.

Entità del contributo

Il contributo erogato in conto capitale, calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’Iva, può coprire fino al 65% delle spese sostenute, con un tetto massimo di 130mila euro per i progetti ammessi che rientrano nei primi tre assi di finanziamento e di 50mila euro per quelli del quarto asse.

Presentazione delle domande

La presentazione delle domande di accesso agli incentivi Inail avverrà, come per i bandi precedenti, in modalità telematica, attraverso una procedura articolata in diverse fasi, le cui date saranno pubblicate nella sezione del portale dell’Istituto dedicata al bando Isi entro il 26 febbraio 2021.

 

S&Q Consulenze srl, avvalendosi di un team di professionisti altamente specializzati, vi supporterà nelle varie fasi di partecipazione al bando:

verifica della fattibilità del progetto; valutazione dei preventivi; formulazione della domanda di partecipazione; inoltro telematico; gestione della pratica tecnico – amministrativa dall’invio alla rendicontazione finale.

Per maggiori informazioni:

Fabio Chiacchierini – Tel. 3357471914 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Marcello Belfiori – Tel. 3923359917 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Maria Rosaria Falasca – Tel. 3477419079 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

A seguito delle limitazioni delle attività di formazione in presenza, dovute all'emergenza Coronavirus, la modalità FAD (Formazione A Distanza) risulta ad oggi da preferire in termini di sicurezza e riconoscimento.

S&Q Consulenze srl, in qualità di Organismo Territoriale per la Formazione di Enbiform (Ente Nazionale Bilaterale e Organismo Paritetico), vi propone un nuovo ampio catalogo di corsi online, erogati in modalità asincrona attraverso la Piattaforma CertBot e certificati da E.N.BI.FORM. e A.N.A.P. (Associazione Nazionale Aziende e Professionisti).

Per maggiori informazioni:

Dott.ssa Maria Rosaria Falasca

Mob. +39 3477419079

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Il 25 dicembre 2020 scadranno tutte le iscrizioni della categoria 2 bis rilasciate dal 15 aprile 2008 al 25 aprile 2010.

Si invitano le imprese a verificare la validità della propria iscrizione e si ricorda che, per continuare ad operare, occorre presentare domanda di rinnovo per via telematica.

S&Q Consulenze srl offre attività di consulenza e di gestione delle pratiche relative all'Albo Gestori Ambientali, attraverso il sistema Agest Telematico.

Nello specifico offre i seguenti servizi:

- Albo Gestori Ambientali, iscrizione

- Albo Gestori Ambientali, rinnovo iscrizione

- Albo Gestori Ambientali, aggiornamenti a seguito di variazioni o integrazioni (aggiornamento parco automezzi, tipologie di rifiuto...)

 

Per maggiori informazioni:

Dott.ssa Maria Rosaria Falasca

Mob. +39 3477419079

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Entrerà in vigore il 19 settembre prossimo il decreto legislativo del 10 agosto 2018  n. 101, pubblicato il 05/09/2018, recante “Disposizioni per l'adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonche' alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati)”.

A partire dal 25 maggio 2018 è efficace il nuovo Regolamento Europeo n. 679/2016 (“GDPR”) sulla protezione dei dati personali.

Nuovi adempimenti e obblighi per professionisti ed imprese che, nel caso non si adeguino alle nuove regole, potranno incorrere in pesanti sanzioni amministrative e penali.

Le novità principali riguardano le regole sul trattamento dei dati personali, che non potrà essere illimitato nel tempo ma funzionale al motivo per il quale sono stati raccolti. Il consenso del consumatore\cliente, inoltre, dovrà essere esplicito e le modalità di utilizzo dei dati dovranno essere spiegate in modo chiaro e semplice agli interessati.